Bellissime Stelle ^^

Appreciating the Smallest Imagination

Un Arco verso Arcturus Juni 7, 2010

Filed under: Uncategorized — arcturusarancione @ 4:09 AM

Esiste una stella brillante che splende con un colore giallo oro o topazio, quasi a metà del cielo orientale quando arriva l’ oscurià in questa settimana. Si tratta di Arcturus nella costellazione di Boötes, Herdsman.

Arcturus si posiziona alla quarta posizione come stella più luminosa del cielo notturno, dietro a Sirio, Canopus e Alpha Centauri. Nei vecchi libri di astronomia, si posiziona in realtà dietro Vega e Capella, ma le moderne misurazioni hanno mostrato che è più luminosa delle altre due stelle.

Come se non fosse già facile da trovare, esiste un altro modo per localizzarla. Ricordate semplicemente la seguente frase mnemonica, “Segui l’ arco per Arcturus”. Significa questo: guarda l’ Orsa Maggiore. Tende la sua maniglia. Immaginate di estendere una curva dalla maniglia, una curva che si trasforma in un arco. Seguite questo arco immaginario per la lunghezza dell’ Orsa Maggiore e arriverete ad Arcturus.

Alcuni possono aggiungere una ulteriore linea: “Quindi veloci verso Spica”, per lo stesso arco, continua oltre Arcturus per circa la stessa distanza, arriverete alla splendente stella Spica nella costellazione di Virgo.

Veloce per una stella grande

Un fatto interessante in merito ad Arcturus è sembra spostarsi dalla sua posizione “fissa” nel cielo, molto più rapidamente della maggioranza delle altre stelle luminose (con la sola eccezione di Alpha Centauri).

Sir Edmund Halley è stato il primo a scoprire il suo movimento nel 1718. Arcturus sembra muoversi nello spazio alla velocità di circa 90 miglia al secondo nella direzione della costellazione di Virgo. Sembra muoversi verso Virgo di circa 1° (che è circa il doppio dell’ apparente larghezza di una luna piena) in un tempo di circa 1.500 anni. Siamo molto fortunati a vivere in un tempo in cui la distanza che separa Arcturus dal nostro sistema solare è circa al minimo.

Continuerà ad avvicinarsi alla Terra per diverse migliaia di anni, ma quindi ci passerà mentre continua a muoversi verso Virgo e la sua distanza da noi inizierà ad aumentare. I calcoli mostrano che in circa 500.000 anni, si sarà probabilmente allontanata di 800 anni luce da noi e andrà scomparendo dalla visibilità a occhio nudo.

Si stima che Arcturus abbia un diametro di circa 25 volte maggiore di quello del Sole, circa 20 milioni di miglia. Se potessi diminuire la dimensione del nostro Sole a quella di una palla da baseball, Arcturus sarebbe una palla di 6 piedi in più di diametro. La sua luminosità è di circa 115 volte quella del Sole.

Nel suo lavoro in 3 volumi, “Burnham’s Celestial Handook”, Robert Burnham Jr., ha sottolineato che con i moderni dispositivi di registrazione ad infrarosso, il calore ricevuto da Arcturus può essere misurato e si è scoperto essere “…equivalente al calore di una singola candela alla distanza di 5 miglia.”

I punti sulla seconda O della parola Boötes, significa che i vocaboli vanno pronunciati separatamente: Boo-OH-tes, non (come dicono molte persone), Boo-ties! E’ una parola Greca che descrive un uomo che guida una mandria di mucche, allora perchè non riferirsi a Bootes come al cowboy del cielo? Boötes era il figlio della dea Demetra. E’ scritto che venne premiato con un posto nel cielo per una sua invenzione.

Nelle figure celesti allegoriche della stella atlas di poche centinaia di anni fa, Boötes è usualmente disegnato nel tenere un grande bastone. Boötes si suppone
sia all’ inseguimento dell’ Orsa Maggiore, Il Grande Orso. Ecco perchè alcune leggende si riferiscono a Boötes come “La guardia degli Orsi”. Nella nostra mappa del cielo, Boötes sembra un acquilone; Arcturus si troverebbe dove è attaccata la coda. Può anche essere visto come un cono gelato.

In fondo al cono risplende Arcturus. Dato che ha una colorazione arancione, possiamo dire che il cono sostiene del gelato all’ arancia e forse qualcuno ha morsicato la parte inferiore del cono, permettendo la discesa dell’ ultima goccia di gelato (Arcturus).

 

One Response to “Un Arco verso Arcturus”

  1. obitayu Says:

    hehe,,jd enak foto hun mampang…seephhh


Tinggalkan Balasan

Isikan data di bawah atau klik salah satu ikon untuk log in:

Logo WordPress.com

You are commenting using your WordPress.com account. Logout / Ubah )

Gambar Twitter

You are commenting using your Twitter account. Logout / Ubah )

Foto Facebook

You are commenting using your Facebook account. Logout / Ubah )

Foto Google+

You are commenting using your Google+ account. Logout / Ubah )

Connecting to %s